X-Alps

La Red Bull X-Alps tocca l’Italia

Nel quarto giorno di gara la Red Bull X-Alps 2015 ha sconfinato in Italia verso Cima Tosa alta 3173 metri, ma ai piloti “bastava” attraversare un cancello posto nei pressi del rifugio Brentei a quota 2182!

Se la giornata di ieri era fin troppo calda, oggi la pioggia ha infradiciato gli atleti che si sono dati battaglia nelle prime posizioni. Traduzione pratica sul territorio: gambe in spalla lungo le pendici di Cima Tosa. Nel frattempo c’è stato un ritiro che ha ridotto il plotone a 31 e dispiace si tratti di una delle due quote rosa della gara, la tedesca Yvonne Dathe.

Camminando tutta la mattina e presentandosi a meta giusto all’ora di pranzo (12,40), il primo a raggiungere il rifugio è stato Christian Maurer, che vediamo nella foto mentre riceve dal gestore Michele Leopardi il Trofeo Brenta Salewa destinato al primo pilota che passera da lì. Tempo per festeggiare non ce n’è stato e subito dopo Maurer è decollato verso il prossimo punto d’aggiramento in Svizzera, nel cantone dei Grigioni, il Piz Corvatsch che si innalza fino a 3451 metri nel massiccio del Bernina. St. Moritz non è lontana.

Passa la boa anche l’austriaco Paul Guschlbauer che tallona Maurer da vicino e questa notte gioca uno dei suoi due jolly, cioè sfrutterà il “nightpass”, mentre Maurer ne ha solo uno. Poi il tedesco Sebastian Huber.

Nel frattempo Maurer vola al Tonale, sale verso il ghiacciaio Presena lungo la pista da sci Paradiso, decolla da quota 2000, atterra a Vione, vicino a Ponte di Legno, e raggiunge Vezza d’Oglio dove trascorre la notte. Guschlbauer, invece, dorme dalla parte opposta di Ponte di Legno, lungo la Val Vermiglio, ed Huber proprio a Vermiglio, in frazione Cortina.

Questi i tre che che hanno passato Cima Tosa. Seguono il ceco Stanislav Mayer e lo svizzero Michael Witschi.

x-alps-2015-durogati-vola-tosa

Durogati vola verso la boa n. 5

Il nostro Aaron Durogati, che scatta una foto mentre vola verso la boa n. 5 in un clima non propriamente caraibico, ha guadagnato una posizione rispetto a ieri ed è ottavo. I chilometri lineari verso il Principato di Monaco che deve ancora consumare si sono ridotti a 640, conto i 588 di Maurer.

 

Gustavo Vitali, u.s. FIVL

Clicca per commentare

Devi essere loggato per postare un commento. Login

Lascia un Commento

Fun Extreme - Advance distributor in Italy AirDesign Bruce Goldsmith Design Compass Gin Quotappennino - Gradient distributor in Italy
MacPara Nova Skywalk distributor in Italy Quotappennino - Sol distributor in Italy ArcobalenoFly - SupAir distributor in Italy Triple Seven
Vai su